5 idee ingegnose per camerette moderne furbe e trendy

Cameretta moderna colorata

Arredare la casa è sempre un piacere ma, quando si tratta di decorare la camera dei bimbi, il divertimento cresce, perché nessun altro ambiente permette la stessa libertà espressiva! E il discorso vale particolarmente per le camerette moderne, che consentono di osare al massimo sia a livello cromatico che di design. Ma la stanzetta perfetta, oltre che bella da vedere, deve essere funzionale. Ecco perché abbiamo deciso di stilare questa lista di consigli, che vi permetteranno di progettare soluzioni accattivanti per la cameretta ma che danno il giusto peso anche a praticità e vivibilità.

Optate per un armadio che cresca con i vostri figli

Dimenticate gli armadietti piccoli, poco capienti e ancor meno organizzati: i guardaroba delle camerette di oggi, infatti, non hanno nulla da invidiare agli ampi quattro stagioni delle camere patronali. Sarà perché anche i bimbi, tra corsi e scuola, hanno tanti impegni mondani che li obbligano a rispettare determinati dress code ma lo spazio per vestiti e accessori non basta mai. Ecco perché, sempre più spesso, si privilegiano armadiature a tutta altezza, da rimodulare nel corso del tempo. Non a caso, le soluzioni più richieste per le stanzette moderne sono gli armadi a battente che, al bisogno, permettono di integrare le configurazioni di partenza con nuove ante dello stesso materiale.

Escogitate soluzioni originali e di design

La cameretta ideale non nasce necessariamente da una pianta regolare. Anzi, spesso, è proprio una struttura apparentemente indesiderata che spinge a scervellarsi per creare configurazioni uniche e originali. È quello che è accaduto a noi nel riprogettare un ambiente nato per un bimbo ma che si è trovato alla fine a doverne accogliere due. Durante il lavoro di revisione, ci siamo trovati di fronte a un pilastro e, per nasconderlo, abbiamo deciso di realizzare un’ampia boiserie intervallata da nicchie squadrate colorate. In questo modo, siamo riusciti a dare movimento e dinamismo alla parete grazie ad accattivanti elementi decorativi moderni e, nello stesso tempo, abbiamo ricreato spazi funzionali simili a mensole, destinati ad accogliere oggetti e fotografie.

Scegliete una palette cromatica allegra ma rilassante

Sapevate che i colori della cameretta possono influenzare il benessere e le prestazioni mentali dei vostri figli? Stando ad alcune ricerche di cromoterapia, il verde ad esempio ha un forte potere calmante e stimola memoria e intuizione, proprio come il lilla. Allora, una soluzione ideale potrebbe essere puntare su questa coppia cromatica o su altre nuance pastello delicate ma luminose, capaci di ricreare un’atmosfera energica e riposante allo stesso tempo.

Curate l’illuminazione

I segreti per illuminare al meglio una cameretta moderna sono sempre gli stessi: evitare sospensioni in vetro e optare per prodotti infrangibili conformi alle normative, privilegiare i led per assicurarsi un congruo risparmio energetico e prevedere luci di design diffuse, come faretti ricavati nel controsoffitto, insieme a fonti luminose dirette, come lampade da tavolo smart con prese USB.

Installate letti a scomparsa

Moderna o meno, la cameretta ha sempre come protagonisti gli stessi complementi d’arredo, che vanno dall’armadio, alla classica postazione studio formata da sedia e scrivania, fino all’immancabile letto.  Per sceglierlo, ricordate di considerarne bellezza e funzionalità. Tra i modelli che soddisfano entrambe le caratteristiche figurano sicuramente quelli con testate in ecopelle capitonné, dal gusto ricercato e facili da pulire. Ma il lettino ideale di solito è anche salvaspazio, perché dotato di mega cassettoni contenitori o, addirittura, a scomparsa, corredato di un giaciglio aggiuntivo estraibile, da utilizzare in caso di bisogno.

Ovviamente, un risultato del genere non è scontato e, per raggiungerlo, dovrete affidarvi a uno staff esperto in progettazione su misura! Come quello di Per Arredare, che sarà lieto di supportarvi nella progettazione di una cameretta moderna da sogno.